ristoranteChi Siamo

Uno scorcio della nostra capitale riproposto in chiave gastronomica, nella semplicità dei piatti tipici della tradizione romana che, cucinati a regola d’arte e con passione, trasmettono l’emozione dei profumi originali della storia di Roma. Profumi e sapori resistiti e tramandati nel tempo, che hanno trasformato ingredienti poveri in piatti autentici, unici e intramontabili.

Da “Ponte Milvio” non si varca la porta solo per mangiare, ma per vivere un’esperienza, che non tralascia nulla al caso. Per chi conosce la cucina romana, qui un desiderio diventa realtà. Ingredienti selezionati e cucinati nel rigore della tradizione danno vita ad un menù, che non dimentica i piatti principe della Roma del passato e che fanno della Roma attuale una città dal fascino eterno. 

gerolori-7023.jpg
 
 

Ispirati dall’amore per la cucina romana, nasce “Ponte Milvio cucina romana Gastronomia”. Un’occasione per noi di diffondere la nostra tradizione, nella città meneghina. Un’occasione per tutti di viaggiare tra i sapori dell’arte culinaria. Un posto perfetto e informale, per ordinare i piatti preferiti o per sperimentare nuove emozioni del palato. Antipasti, primi, secondi e dolci a disposizione per qualsiasi occasione … una pausa pranzo, una cena in famiglia o con amici, uno spuntino al volo, il tutto da gustare nelle quattro mura di casa con l’asporto o il delivery oppure accomodandosi ai tavoli, direttamente fuori dal nostro locale. La cucina a vista permette di assistere alla preparazione dei primi, al momento dell’ordinazione. Un’esperienza nuova per allargare gli orizzonti del sapore, che hanno fatto nel tempo e fanno ancora, la storia del nostro paese.

CONTATTACI

Ponte Milvio

ristorante

 

Via L. Spallanzani 6

+39 02 295 131 69

martedi-domenica
dalle 12.00 alle 15.00
dalle 19.00 alle 23.00
Lunedi chiuso

Ponte Milvio

gastronomia

 

Via Procaccini 44

+39 0291768017

 

martedi-domenica
dalle 10.00 alle 21.00
Lunedi chiuso

gerolori-7027.jpg
gerolori-6942.jpg
gerolori-6962.jpg

"NON SI VIVE DI SOLO AMORE...

CE VUOLE ANCHE UNA CARBONARA"

Aldo Fabrizi